CAOLINO

caolino

CAOLINO

Il caolino è una roccia sedimentaria costituita prevalentemente da caolinite, un minerale silicatico delle argille. 

Caolino, un’argilla tutta da scoprire

Il caolino si forma dalla degradazione meteorica esercitata dall’acqua sulle rocce.
Una volta estratto e lavorato, si presenta in forma terrosa e ha una consistenza e un aspetto molto tenero, terroso e polveroso.
La sua colorazione è solitamente bianco-grigia (da qui viene più comunemente chiamato “argilla bianca”), ma può tendere anche all’arancio o al rossiccio grazie al contenuto variabile di ossidi di ferro.
Esistono ovviamente varie tipologie di caolino in base utilizzo che se ne intende fare.

Utilizzo del caolino nel settore dell’edilizia

Il caolino risulta essere un’ottima argilla per lavorazioni nel settore edilizio: grazie alla sua elasticità e all’ottima capacità di impasto, contribuisce alla creazione di miscele versatili e perfette da utilizzare nella preparazione di intonaci, vernici, stucchi e refrattari.
Quali vantaggi comporta nel capo edile? Nelle pitture aumenta il punto di bianco e rende la pittura maggiormente coprente e più facile da stendere.
Per quanto riguarda le vernici oleose e non, migliora la stabilità chimica e aumenta la resistenza alla corrosione, alle alte temperature e alla fregature.
Per quanto concerne i rivestimenti, il caolino riduce drasticamente i costi, può essere utilizzato sia per ambienti interni che esterni e presenta grandi vantaggi in senso di impermeabilità e resistenza agli urti. Infine questa argilla è molto utile per i mattoni, in quanto apporta numerosi vantaggi grazie alla sua elevata resistenza al calore.

Richiedici qui la scheda tecnica