CARTA RITARDANTE

CARTA RITARDANTE

La CARTA RITARDANTE è rivestita sulla parte anteriore con un rallentante di presa, mentre sulla parte posteriore è rivestita con un particolare materiale sintetico.

La CARTA RITARDANTE è disponibile in 8 versioni per tutti i tipi di granulometrie (da 01 a 32 mm.)

Grazie alla precisione con la quale il rallentante viene applicato sulla superficie si ottiene la massima uniformità nel lavaggio del pannello.

Il materiale sintetico sulla parte posteriore agevola la stesura planare ed evita inoltre l’essiccazione troppo veloce del calcestruzzo sul lato a vista.

La CARTA RITARDANTE è adatta per tutti i tipi di calcestruzzo lavato.
Può essere sovrapposta ed è utilizzabile su tutti i tipi di casseri.
Prima del getto è opportuno accertarsi che la carta sia stesa regolarmente e che non si presentino differenze di colore, strisce nere sul dorso o altri vizi apparenti, caso in cui deve essere scartata.
Durante l’operazione del getto la CARTA aderisce senza pieghe alla base della cassaforma.
In caso di impasti dalla consistenza molto plastica è consigliabile non vibrare troppo a lungo per evitare l’eccessiva azione del ritardante disciolto sulla superficie del pannello.
Tempi L’effetto ritardante ha una durata, in condizioni normali, pari a ca. 24 ore.
Dopo il disarmo la CARTA RITARDANTE si lascia rimuovere facilmente e senza lasciare residui sul pannello.
I tempi di lavaggio dipendono comunque fortemente da tipo di cemento, curva granulometrica, temperatura ambiente, processo di maturazione, ecc.
Si consigliano prove preliminari.
Fornitura in quadrotti e rotoli, disponibile in bancale misto
Conservare su bancali in luoghi chiusi ed asciutti.
I rotoli devono essere conservati sui bancali in piedi (non adagiati).
Rotoli e quadrotti utilizzati solo in parte devono essere richiusi nell’involucro di plastica originale.

Contattaci qui per ulteriori info in merito